MAG-NOV2017-italy-9-martin-morrell.jpg
269408081_2167017793447657_496411698942651763_n.jpg

Gemma

Dopo aver vissuto negli Stati Uniti d’America per circa 25 anni, dove era attivamente impegnata nel mondo diplomatico presso le Nazioni Unite, torna in Italia a Maranello al seguito del marito Christos Vlahos, dipendente Ferrari nel reparto Classiche, un vero appassionato di Ferrari. Vivendo accanto a Chris per 30 anni, la passione di Gemma, per le auto prende vita. E quando mette per la prima volta piede in pista, con l’amica Monica, ad un evento di Formula 1 storiche, sente il primo rombo di un 12 cilindri aspirato, la mitica F1 312T con la quale gareggiò Niki Lauda, e da allora non si è mai più allontanata da questi bolidi.

Monica

Maranellese doc, cresciuta tra i motori, entra in Ferrari il 1 Febbraio del 1979 a soli 15 anni, e diventa una delle prime donne in Ferrari a lavorare in produzione. E’ la prima ad imparare tutta la catena di montaggio di una rossa. Nel 1987 per la prima volta nella storia, una donna entra a far parte, assieme a tre meccanici, al progetto per la realizzazione della Ferrari F40, i primi 500 esemplari voluti da Enzo Ferrari e dall’ing. Materazzi. Nel 2002 inizia la sua esperienza in Maserati Corse ed entra far parte del progetto MC12, con il ruolo di responsabile della Logistica Ricambi e Magazzini, sia in pista che in sede. I motori, la sua vita.

Foto-Goodwood-2019-Pietrone-scaled-uai-1032x688.jpg

visita alla scuderia Belle epoque

Pietro Corradini

Nato a Formigine, a metà strada tra Modena e Maranello, inizia la sua carriera in Bizzarrini, come secondo impiegato del famoso marchio automobilistico di Livorno, poi alla Carrozzeria Bonacini, e successivamente, presso la famosa Scuderia Serenessima lavorando con Alf Francis, storico meccanico di Stirling Moss. Arriva in Ferrari, nel 1970 partecipa come meccanico a numerosi campionati con la Ferrari F1 e Sport Prototipi, affianco a piloti come, Jacky Icks, Clay Ragazzoni, Gilles Villeneuve, Niki Lauda, Jody Scheckter, Renè Arnoux e Patrick Tambay e nel 1988 finisce la sua esperinza in F1 con Gerard Berger. Nel 1989 lavora nel reparto esperienze produzione, collaborando alla produzione dell’ F40 F50 e 550. Nel 1995 termina il suo periodo in Ferrari con Corsa Clienti. Nel 2004/2005  collabora con Barron Racing di John Bosch nell’ American Le Mans Series, con la Ferrari 575LM.  Oggi Pietro è parte integrante della Scuderia Belle Epoque e ricopre il ruolo di coordinatore tecnico.   Per mantenere viva la sua passione trasmette il suo Know-how alle giovani leve.

899639.jpg

PRANZO AL RISTORANTE MONTANA

SABATO 11 GIUGNO 2022

El-o-SiXUAA3x5e.jpg

Vicino alla pista di Fiorano, nel cuore del territorio storicamente legato alla Ferrari, la famiglia Paolucci propone la particolare atmosfera del Ristorante “Montana”, un’esperienza unica, mix di arte culinaria e cultura motoristica.

Una galleria di memorabilia del mondo dell’automobilismo, dove apprezzare i piatti della cucina emiliana.

Un ambiente disteso ed informale, occasione d’incontro con i personaggi alla base dei successi del Cavallino Rampante.

ristorante-montana.jpg
MENU MONTANA.jpg

Scarica il menù

Scarica il programma della giornata

Nuovo Microsoft Publisher Document.jpg

   - Per prenotazione e info - telefonare allo 0574.606094 e versare la quota di partecipazione entro           e non oltre lunedì 6 Giugno ore 18:00, la prenotazione si intende dopo il pagamento della quota.

 

   - La partecipazione è limitata a soli 50 posti, accettiamo prenotazioni fino al raggiungimento del           limite massimo di partecipanti

   - La quota a testa è di € 60

          

279253423_2276831762466259_6823386102732077142_n.jpg
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Instagram
Logo_PRATO_POS_edited_edited_edited.png